top of page

Sapevi di essere spirituale?


Non sono mai stato attratto dalla spiritualità, anzi pensavo fosse qualcosa legato per forza alla religione.

Ma spirituale non ha niente a che vedere con la religione o almeno non direttamente.


Credere in qualcosa è un espressione naturale dell'essere umano, come essere intelligenti relazionarci con qualcosa di più grande ci rende completi.

Con la nascita del nostro pianeta dal Big Bang la materia fisicamente si è separata ma l'energia rimane interconnessa anche se a migliaia di chilometri e anni luce di distanza.


Va oltre la fisicità, la puoi sentire nei momenti di pura gioia, forse quando ti sei emozionata/o l'ultima volta guardando un tramonto, oppure facendo ciò che più ami per ore senza rendertene conto, camminare in riva al mare o in montagna senza sentire la fatica o il passare del tempo.


La spiritualità è uno modo di stare con se stessi, nel momento in cui coltivi un rapporto con te stesso attraverso la cura del proprio corpo, della mente e dello spirito ecco che qualcosa dentro di te si sveglia.(In realtà siamo noi che siamo addormentati e abbiamo smesso di ascoltare quella parte di noi.)


Abbiamo smesso di ascoltare?

Tutti i conflitti sul nostro pianeta non sono tanto tra il bene o il male ma per il credo di un uomo verso quello di un altro che cerca di proteggerlo.

Pensiamo di sapere tutto, convinti che la "mia" religione sia la migliore, la "mia" opinione" si quella giusta, la "mia" dieta funzioni meglio, ecc....e nel momento in cui credi troppo in qualcosa, diventi cieco a tutto il resto.


Cosa vuol dire quindi essere spirituali?


Per me vuol dire non guardare più fuori per le risposte ma attraverso l'ascolto, la pratica dello Yoga e quindi al silenzio sentire che c’è una forza intelligente dentro di me.

Chiamarla Spirito è solo un opzione, in realtà puoi darle il nome che preferisci.


Quando mi allineo con questa energia primordiale le scelte nella vita diventano più semplici, tutto si orchestra per portarmi in un'unica direzione, quella per cui sono venuto al mondo.

Accedervi diventa un mezzo per raggiungere e trovare tutte le risposte che sto cercando per vivere in modo gioioso e meraviglioso ogni giorno.

Sapere che è sempre con me mi apre verso un potere incredibile, è tutto nelle mie mani!



La pratica

Un modo semplice per cominciare è la meditazione sul respiro.

Puoi iniziare semplicemente seduto comoda su una sedia con la schiena dritta, chiudendo gli occhi comincia a fare attenzione alla tua pancia, ad ogni inspirazione si espande in avanti, ad ogni espirazione di contra verso l'interno.

Rimani semplicemente super concentrata su questo semplice movimento.

All'inizio sarà normale che la mente si distragga facilmente e tornare alla tua concentrazione ci vorrà un attimo, m con la costanza di tutti i giorni dopo 5 -10 minuti sentirai la tua mente tranquillizzarsi e riuscirai a lasciare andare più facilmente i pensieri che arrivano.

Da qui comincia a ripetere internamente ad ogni respirazione il mantra "So Hum.

Vuol dire "Io sono Quello" ed indica la profonda connessione che non solo noi esseri umani ma tutti gli esseri hanno l'uno con l'altro in questo Universo.

Inspirando ripeti mentalmente "So", espirando "Hum".

Continua per 10 minuti.

Da qui puoi lasciare andare il respiro e lasciare che il Mantra semplicemente ti accompagni verso la parte più autentica di te.


22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page